Regolamento (5)

Regolamento interno

REGOLAMENTO INTERNO

Offerta formativa

L'offerta formativa della nostra scuola consiste, in generale, nell'accoglienza dell'allievo a partire dalla sua situazione di partenza umana, culturale e spirituale, per promuovere la crescita integrale e la piena valorizzazione della persona. Questo obiettivo viene perseguito, in collaborazione con le famiglie, per mezzo di esperienze formative e di una didattica che realizzino il passaggio dalle capacità alle conoscenze e competenze, promuovendo, contemporaneamente il sapere, il saper fare e il saper essere. Organo della progettazione formativa e didattica è il Collegio Docenti e per le classi i singoli Consigli di Classe.

Art.1 Principi generali

1) Per garantire un buon funzionamento della Scuola, docenti, famiglie e allievi si impegnano a rispettare le norme che istituzionalizzato i principi espressi nel Progetto Educativo.

2) Tutti i docenti hanno il diritto e dovere di richiamare qualunque allievo all'osservanza delle stesse.

Art.2 Orario scolastico

1) Le lezioni iniziano alle ore 8:30; l'ingresso in aula è consentito a partire dalle ore 8.00. In attesa dell'inizio delle lezioni gli allievi non possono sostare nei corridoi e nell'atrio della scuola.

2) L'orario scolastico deve essere rispettato con precisione per consentire il regolare svolgimento delle attività.

3) Ogni ritardo dovrà essere giustificato sul diario da un genitore o chi ne fa le veci e firmato dal Direttore. Qualora i ritardi fossero troppo frequenti verranno presi opportuni provvedimenti disciplinari.

Il tempo scuola sarà il seguente:

 

classi prime e seconde

8.00-8.30        accoglienza

8.30-9.20        1ª ora

9.20-10.10      2ª ora

10.10-10.30    intervallo

10.30-11.20    3ª ora

11.20-12.10    4ª ora

12.10-13.45    mensa e ricreazione

13.45-14.35    5ª ora

14.35-15.25    6ª ora

15.25-16.15    7ª ora

16.15-16.30    uscita

16.30-18.00    post scuola

     

classi terze, quarte e quinte

8.00-8.30        accoglienza

8.30-9.20        1ª ora

9.20-10.10      2ª ora

10.10-11.00    3ª ora

11.00-11.20    intervallo

11.20-12.10    4ª ora

12.10-13.00    5ª ora

13.00-14.35    mensa e ricreazione

14.35-15.25    6ª ora

15.25-16.15    7ª ora

16.15-16.30    uscita

16.30-18.00    post scuola

Martedì e giovedì lezioni curricolari, lunedì, mercoledì e venerdì studio assistito.

Art.3 Ingresso e uscita

1) Le entrate e le uscite devono avvenire in modo ordinato nel rispetto di quanti lavorano all'interno della scuola.

2) Nei pomeriggi di doposcuola sarà possibile ritirare gli allievi al cambio delle ore, per evitare frequenti interruzioni delle attività in corso.

3) Il genitore che intendesse delegare altre persone al ritiro dei propri figli, oltre a quelle autorizzate, deve segnalarlo sul diario dell'allievo.

Art.4 Giustificazioni assenze

1) Le assenze devono essere giustificate sul diario e/o registro elettronico.

Esse devono essere firmate da un genitore o da chi ne fa le veci e controfirmate dall'Insegnante della prima ora o dal Direttore.

2) In caso di mancanza della giustificazione, l'allievo è eccezionalmente ammesso in classe previa autorizzazione del Direttore.

Art.5 Attività didattica

1) I compiti assegnati devono essere redatti con la massima cura e diligenza e consegnati secondo le indicazioni degli Insegnanti.

2) In caso di assenze gli allievi sono tenuti ad aggiornarsi sullo svolgimento del programma.

3) Ogni allievo deve essere in possesso del materiale richiesto dall'Insegnante e averne la massima cura.

4) La presenza degli allievi è obbligatoria a tutte le attività formative comprese nell'orario scolastico, in quanto necessarie alla realizzazione del Progetto Educativo e del PTOF.

Art.6 Norme generali di comportamento

1) Gli allievi devono il massimo rispetto alla scuola espressa nelle sue varie componenti: Direttore, Insegnanti, compagni, personale ausiliario, arredi e strutture.

2) Gli allievi devono obbligatoriamente indossare la divisa: camicie, polo o t-shirt di colore bianco e felpa/maglioncino blu con il logo della scuola. Gli allievi sprovvisti del suddetto abbigliamento possono non essere ammessi in classe.

3) La vigilanza sugli allievi durante gli intervalli spetta all'Insegnante dell'ora precedente. Gli allievi che non rispettano le norme stabilite vengono richiamati dapprima dall'Insegnante responsabile e poi dal Direttore che decide le opportune sanzioni. Agli Insegnanti è tassativamente proibito fumare, secondo le disposizioni previste dalla legge.

4) La vigilanza sugli allievi termina nel momento in cui essi, alle ore 13 o alle ore 16:15, hanno definitivamente varcato le uscite della scuola. Al suono della campanella che indica la fine delle lezioni, gli Insegnanti dispongono gli alunni in fila e li accompagnano fino alla porta di uscita, curando che il deflusso avvenga con ordine e senza schiamazzi.

5) Per nessuna ragione i docenti possono lasciare incustoditi gli allievi. In caso di assoluta necessità, provvederanno a farsi sostituire da un’ausiliaria.

6) E’ vietato portare a scuola materiale estraneo all’uso scolastico. E’ vietato portare il cellulare, sia a scuola, sia durante le uscite. E’ sconsigliabile portare oggetti di valore, per i quali la scuola declina ogni responsabilità. Non è, peraltro, permesso l’utilizzo di MP3 e di ogni materiale elettronico atto a registrare, riprodurre, comunicare, fotografare o collegarsi con internet (legge tutela della privacy UE 2016/679). In caso di infrazione, il docente requisirà il materiale e lo riconsegnerà solo nelle mani dei Genitori.

7) Ogni allievo deve occupare in classe il posto assegnatogli del quale risponde personalmente a tutti gli effetti.

8) Gli allievi non devono assolutamente arrecare danni alle suppellettili scolastiche, insudiciare i muri, gettare carta sui pavimenti: ogni danno provocato sarà punito in base al regolamento di disciplina.

 

Art.7 Modalità di comunicazione scuola-famiglia

1) Ogni allievo deve possedere il proprio diario scolastico, che deve essere portato a scuola ogni giorno, essere conservato in ordine e costantemente aggiornato in ogni sua parte. Le famiglie devono apporvi ogni giorno la propria firma per presa visione. La firma depositata agli atti deve comparire sul frontespizio interno del diario medesimo. Qualora l’assenza oltre ai 5 giorni sia dovuta a motivi di famiglia, i Genitori, possono chiederne preventiva autorizzazione.

2) I rapporti tra scuola e famiglia si mantengono tramite il diario scolastico, il registro elettronico e attraverso i colloqui nell’orario di ricevimento dei singoli Insegnanti, che viene comunicato all’inizio dell’anno scolastico. In caso di colloqui fuori orario, è necessario che i Genitori chiedano un appuntamento all’Insegnante che intendono contattare. Ulteriori occasioni d’incontro scuola-famiglia sono le assemblee di classe in orario pomeridiano, la consegna dei documenti di valutazione e i colloqui con gli Insegnanti.

 

Art.8 Genitori

1) L'impegno che i Genitori assumono all'atto dell’iscrizione dei propri figli, accettando principi e i valori del Progetto Educativo, del PTOF e del regolamento interno, non si esaurisce con l'assolvimento dei doveri amministrativi, ma si estende a una vasta gamma di interventi intesi a realizzare una piena collaborazione con la Scuola per la crescita dei figli.

2) I familiari degli allievi non devono disturbare il sereno svolgimento delle attività didattiche accedendo ai corridoi e alle aule all'inizio o durante le lezioni ed esigere informazioni fuori dei tempi previsti. Comunicazioni urgenti devono essere gestite tramite la Segreteria o la Direzione.

Art.9 Mensa

Un comportamento irrispettoso delle norme o del personale incaricato, eventuali danni arrecati ai locali e alle attrezzature o un atteggiamento inadeguato nei confronti del cibo servito, possono comportare l'allontanamento temporaneo dal refettorio. Se tale atteggiamento dovesse perdurare verranno presi provvedimenti disciplinari.

Art.10 Orario di Ricevimento

L'orario di ricevimento al pubblico da parte della Direzione e della Segreteria viene comunicato, com’è consuetudine, con apposita circolare all'inizio dell'anno scolastico.

Art.11 I Rappresentanti di classe

I Rappresentanti di classe sono i primi e più diretti collaboratori del corpo docente per l'attuazione del Progetto Educativo. I Genitori, ogni anno, ne eleggono due per classe, in base alla lista di coloro che si sono candidati. Il compito dei Rappresentanti di classe è essere promotori tra i Genitori, i Docenti, la Segreteria e gli allievi di un dialogo sereno e aperto alle finalità educative e culturali della Scuola, studiando, con loro, proposte e problemi volti a realizzarlo, favorendo la partecipazione.

I Rappresentanti di classe, nel promuovere qualsiasi tipo di iniziative e nell'inviare circolari, si accorderanno con il Direttore, responsabile ultimo degli orientamenti e delle scelte educative della Scuola e di tutta l’impostazione didattica.

 

Art.12 Uscite didattiche e viaggi di istruzione

Il Collegio Docenti ed i singoli Consigli di Classe organizzano e programmano viaggi d'istruzione e visite guidate. Tali iniziative sono ritenute importanti a livello formativo, didattico e culturale.

1) Per ragioni organizzative, i Genitori compileranno un'autorizzazione valida per l'intero anno scolastico, riguardante tutte le uscite e gite didattiche.

2) L'eventuale rinuncia o mancata partecipazione, non comporta il diritto alla restituzione della quota contributiva già versata.

3) Durante tutte le uscite, gli alunni sono tenuti ad indossare la divisa scolastica e a portare l'apposito tesserino d'identificazione.

4) Per motivi particolari può essere consentita la partecipazione dei Genitori.

Art.13 Sosta in cortile dopo le 16:30

L’uscita dalla Scuola avviene alle ore 16:15. Oltre l’orario di uscita (non oltre le 16:30), gli alunni ed i rispettivi accompagnatori, non possono rimanere all’interno dell’Istituto (in cortile o nel campetto da calcio), a meno che non siano iscritti al post-scuola.

Art.14 Oggetti mancanti o smarriti

Per evitare smarrimenti e scambi di indumenti fra allievi, è obbligatorio mettere il nome del bambino ben evidenziato su felpe e giacche. (In nessun caso l’Istituto risponde di oggetti mancanti o smarriti).

Data e firma per accettazione ___________________________________________________

 

pdfico64x64SCARICA IL PDF del regolamento interno

Non hai Acrobat reader ? Scaricalo qui

Leggi tutto...

Regolamento Scuola dell'Infanzia

Regolamento


L'osservanza di queste norme è indispensabile per il buon funzionamento della Scuola. L'Istituto invita i genitori ad una stretta collaborazione affinché esse vengano rispettate.

Obbligo vaccinazioni (D.L.n.73 – 07/06/2017)
Si richiederà quanto previsto dalla normativa vigente.

Regole sanitarie
Per garantire a tutti i bambini il massimo del benessere è fondamentale che vengano rispettate le comuni norme sanitarie che possono impedire la diffusione di talune malattie e consentire una migliore qualità della vita all'interno della comunità.
E' buona regola motivare le assenze dei bambini, quindi raccomandiamo ai genitori di informare tempestivamente le maestre in caso di malattie che possano interessare tutta la collettività, nel rispetto della vigente normativa sulla privacy.

Abbigliamento e cambio personale
Le insegnanti invitano i genitori a vestire il/la bambino/a in modo pratico e comodo, evitando salopette, bretelle, cinture.
Per facilitare il cambio scarpe/pantofole, chiediamo di far indossare scarpe senza lacci ma con strappi. Per incolumità personale è vietato l'uso di collane, anelli ed orecchini.
Ogni bambino/a dovrà avere nel suo sacchetto personale il proprio cambio (che verrà posizionato nella sala igienica), contrassegnato da nome e cognome, completo di indumenti. I genitori dovranno avere cura di controllarne settimanalmente l'integrità.
Ogni venerdì verranno riconsegnati bavaglino ed asciugamano, che dovranno essere riportati al rientro a scuola. Invece le lenzuola verranno riconsegnate ogni 7 giorni. Tutto con contrassegno di nome e cognome.

Chiediamo a mamma e papà di...

• Portare o prendere il bambino/a in orario.
• Non entrare in classe o negli ambienti destinati ai bambini (sala igienica esclusa).
• Far sedere i bambini sulle panchine per cambiarli e non sugli armadietti.
• Aiutare il bambino/a a tenere in ordine l'armadietto.

La cucina
Il pranzo dei bambini è predisposto rispettando le tabelle dietetiche e gli alimenti sono preparati in conformità alla legge dettata dall'HCCP dalla cuoca, presso la cucina dell'Istituto, con forniture giornaliere.
Lo spuntino di metà mattina, fornito dalla scuola varia tra frutta, yogurt e torta. Ad ogni famiglia verrà consegnata la copia del menù invernale/estivo all'inizio dell'anno.
Le variazioni del menù, per intolleranze alimentari o diete particolari, devono essere richieste con certificato dal medico curante all’inizio dell’anno scolastico.

Orari della giornata
La Scuola dell'Infanzia – sezione primavera osserva i seguenti orari ai quali è d'obbligo attenersi nel rispetto dei bambini e dell'intera comunità.

• Pre scuola: dalle 7.45 alle 8.30
• Orario ingresso: dalle 8.30 alle 9.00
• Orario attività: dalle 9.00 alle 16.00
• Prima uscita: dalle 12.45 alle 13.00
• Ultima uscita: dalle 15.45 alle 16.00
• Dopo scuola: dalle 16.00 alle 18.00

I bambini potranno uscire dalla scuola solo con i genitori o le persone delegate, segnate sul modulo d'iscrizione dai genitori, che abbiano il documento di riconoscimento da esibire all’insegnante.

ORGANI COLLEGIALI
Per assicurare la partecipazione, l'Istituto utilizza gli organismi collegiali previsti dalla legge e dà vita a proprie strutture di partecipazione.
In questa linea operano:
La Comunità Religiosa ha il compito di favorire la creazione di un ambiente educativo familiare e sereno, in cui sia più facile coniugare la cultura umana con il messaggio evangelico. Essa garantisce l'identità della Scuola e ne assume la gestione.
Ad essa compete:
• la scelta, assunzione e preparazione dei docenti della Scuola;
• l'accettazione degli allievi/e che chiedono di essere accolti nella Scuola;
• l'impostazione della programmazione educativa;
• l'adeguamento degli ambienti e delle attrezzature necessarie al buon andamento dell'attività scolastica e formativa;
• l'amministrazione scolastica per un corretto funzionamento della Scuola.
• Le insegnanti sono sempre a disposizione per colloqui con i genitori

Il Personale Amministrativo ed Ausiliario a cui è affidato il servizio amministrativo, di segreteria, l'ordine e la pulizia degli ambienti e delle attrezzature, si impegna:
• a svolgere il proprio lavoro con intelligenza e professionalità
• a favorire un clima collaborativo
• ad aprire un dialogo con il resto del personale improntato sulla disponibilità costruttiva, testimoniando la dignità di ogni lavoro.

CONSIGLIO D'ISTITUTO
Gli organismi di partecipazione, proposti dalle disposizioni ministeriali ed applicati alla nostra realtà in modo libero, flessibile, dinamico sono costituiti da:
Consiglio d'Istituto
Collegio docenti
Consiglio di classe
Consiglio di interclasse
Assemblea di classe
La programmazione annuale scaturisce anche dal confronto con le componenti scolastiche rappresentate nel Consiglio d'Istituto, che validamente collaborano per l'arricchimento e la realizzazione degli obiettivi annuali, in modo particolare per quanto riguarda gli aspetti organizzativi.
Esso prepara una progettazione verticale che ha lo scopo di valorizzare la continuità tra i vari cicli scolastici attraverso attività comuni e condivise.
Il Consiglio d'Istituto è eletto annualmente da tutti i genitori e gli Insegnanti della Scuola, in ragione di due membri per ogni plesso, che eleggono il Presidente annuale.
Si riunisce ogni tre mesi o quando si ritenga che ve ne sia necessità.

COLLEGIO DOCENTI
Il Collegio dei Docenti è l'assemblea di tutti gli Insegnanti della scuola dell’Infanzia – sezione primavera. Esso stabilisce i criteri generali della programmazione educativa e didattica annuale e assume le relative delibere, anche in ordine ai tempi e alle modalità d'attuazione e verifica.
Si riunisce all'inizio dell'anno scolastico e una volta al mese come da calendario riunioni insegnanti.

CONSIGLIO DI INTERCLASSE
Mensilmente, si riunisce l'equipe degli insegnanti per fare il punto sull'andamento dello svolgimento del progetto scolastico, trovare dei punti di coesione e intersezione tra le varie discipline, trovare strategie condivise da applicare al gruppo, valutare i progressi e discutere delle situazioni comportamentali e di apprendimento degli alunni.

Guida il Consiglio l'insegnante tutor presidente d'interclasse, anche se è presente il Direttore.
Copia del verbale viene depositata in Direzione nel raccoglitore verbali scuola Infanzia – sezione primavera.


RAPPRESENTANTI DI CLASSE E STRUTTURE PARTECIPATIVE.
I rappresentanti di classe sono i primi e più diretti collaboratori del corpo docente per l'attuazione del Progetto Educativo. I genitori, ogni anno, ne eleggono due per classe, in base alla lista di coloro che si sono candidati.
Il compito dei rappresentanti di classe è essere promotori tra genitori, docenti e allievi di un dialogo sereno e aperto alle finalità educative e culturali della Scuola, studiando con loro proposte e problemi volti a realizzarlo, favorendo la partecipazione.
I rappresentanti di classe, nel promuovere iniziative di qualsiasi tipo o nell' inviare circolari si accorderanno preventivamente con il Direttore, responsabile ultimo degli orientamenti delle scelte educative della scuola e di tutta l'impostazione didattica.

Leggi tutto...

Regolamento Scuola Primaria

Art. 1 Principi generali

  1. Per garantire un buon funzionamento dell’Istituto, Docenti, Famiglie e Allievis’impegnano a rispettare le norme che istituzionalizzano i principi espressi nelProgetto Educativo dell’Istituto.
  2. Tutti i Docenti hanno il diritto e il dovere di richiamare qualunque allievoall’osservanza delle norme comportamentali contenute in questo Regolamento.

Art. 2 Orario scolastico

  1. Le lezioni iniziano alle ore 8,30 e terminano alle 16,30; l’ingresso in aula èconsentito a partire dalle ore 8.15.
  2. E' attivo un servizio di “Prescuola” dalle ore 8,00, gestito da un insegnante dellaScuola Primaria stessanell’attesa dell’inizio delle lezioni, gli alunni non possono sostare nei corridoi dellascuola.
  3. L’orario scolastico deve essere rispettato con precisione per consentire il regolaresvolgimento delle attività.
  4. Ogni ritardo dovrà essere giustificato sul libretto personale da un genitore efirmato dall’insegnante di classe; qualora i ritardi fossero troppo frequenti sarannopresi adeguati provvedimenti.

Art. 3 Ingresso e uscita

  1. Le entrate e le uscite devono avvenire in modo ordinato e nel rispetto di quantilavorano all’interno delle classi.
  2. Le uscite e le entrate avverranno per tutte le classi esclusivamente dall’ingressoprincipale;
  3. I permessi d’uscita anticipata vengono firmati dai genitori e vidimati dall’insegnantedi Classe.
  4. E’ obbligatorio depositare in segreteria i nominativi e le fotocopie dei documentidelle persone che quotidianamente possono prendere il bambino/a all’uscita da scuola.
  5. Nei casi particolari o di emergenza in cui il bambino/a non potesse essererecuperato dalle persone solitamente preposte, è obbligatoria una segnalazionescritta sul diario o sul libretto scolastico da presentarsi sia in segreteria cheall’insegnante di classe.

Art. 4 Giustificazioni assenze

  1.  Le assenze vanno giustificate nella giornata del rientro.
  2. Le giustificazioni per assenze sono valide solo se stilate sul libretto personale,firmato da un genitore e vidimate dall’insegnante di Classe.
  3. In caso di mancanza della giustificazione, l’allievo è eccezionalmente ammesso inclasse. Il giorno successivo l’allievo dovrà presentare la relativa giustifica.

Art. 5 Attività didattica

  1. I compiti assegnati devono essere svolti con la massima cura e diligenza; consegnatisecondo le indicazioni degli Insegnanti.
  2. In caso d’assenza, gli allievi sono tenuti ad aggiornarsi sullo svolgimento delprogramma e delle attività previste nei giorni successivi.
  3. Ogni allievo deve essere in possesso del materiale richiesto dall’Insegnante eaverne cura.
  4. La presenza degli allievi è obbligatoria a tutte le attività formative compresenell’orario scolastico, poiché necessarie per la realizzazione del Progetto Educativo edel POF.

Art. 6 Norme generali di comportamento

  1. Gli allievi sono tenuti nel decoro e nel rispetto dell’istituzione scolastica adindossare la divisa scolastica prevista per i singoli cicli.
  2. Gli allievi sono tenuti a presentarsi tutti i giorni muniti di diario, libretto personale,libri di testo e materiale didattico necessario allo svolgimento delle lezioni.
  3. La scuola non risponde dello smarrimento di oggetti personali o di valore; essi sonoesclusivamente sotto la tutela del proprietario.
  4. Gli allievi sono tenuti a rispettare il posto assegnato in aula ed ad usufruiredell’arredo scolastico con il dovuto rispetto; in caso di danni al medesimo, il costo diripristino sarà a carico dei responsabili.
  5. Durante le ore di lezione e nei cambi d’ora, non è ammesso uscire dall’aula. L’uso deiservizi durante le ore di lezione è ammesso eccezionalmente solo se autorizzati dal Docente.
  6. Eventuali allergie o particolari problemi di salute devono essere tempestivamentecomunicati alla Direzione.
  7. E’ vietato, durante l’attività didattica, l’uso dei telefoni cellulari e di qualunque altraapparecchiatura digitale, come riportato nella Circolare Ministeriale n. 173 del 19marzo 2007, che prevede sanzioni disciplinari in caso di uso improprio; pertanto iDocenti sono autorizzati a ritirare le apparecchiature, che verranno restituite dalDirettore ai genitori. È assolutamente vietato effettuare fotografie e ripresevideo.
  8. Si ricorda che il comportamento è oggetto di valutazione, ai sensi del D.P.R. n. 122del 17 giugno 2009.
  9. Durante le lezioni di Educazione Motoria, indosseranno la tuta da ginnasticadell’Istituto, cambiando obbligatoriamente le scarpe durante la lezione in palestra.

Art. 7 Intervallo

  1. Un comportamento corretto esige che si eviti di correre, urlare, giocare nelle aule,nei corridoi, per le scale; una particolare correttezza di contegno è richiesta nei localicomuni e nell’uso adeguato e decoroso dei servizi igienici e relative adiacenze.
  2. E’ vietato consumare cibi nelle aule.

Art. 9 Comunicazioni scuola – famiglia

  1. Gli Insegnanti sono a disposizione dei genitori nei giorni di colloquio fissati nelcalendario scolastico interno.
  2. Il diario scolastico e il libretto personale, mezzi di comunicazione scuola – famiglia,devono essere usati in modo corretto e firmati quotidianamente per presa visione daun genitore.
  3. I genitori, oltre ai colloqui individuali, sono informati circa il comportamento e ilprofitto del figlio attraverso le periodiche valutazioni anche infraquadrimestrali.
  4. L’impegno che i genitori assumono all’atto d’iscrizione dei propri figli, accettando iprincipi e i valori del Progetto Educativo, del POF e del presente Regolamento, non siesaurisce con l’assolvimento dei doveri amministrativi, ma si estende ad una vastagamma d’interventi intesi a realizzare una piena collaborazione con la Scuola per lacrescita e per la formazione dei propri figli.
  5. I familiari degli alunni non devono disturbare il sereno svolgimento delle attivitàdidattiche, accedendo nei corridoi o nelle aule all’inizio o durante le ore di lezione, néesigere informazioni fuori dagli orari e dai luoghi previsti. Comunicazioni urgentidevono essere gestite tramite la Segreteria o la Direzione.
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Dati di navigazione 
I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito: salva questa eventualità, allo stato i dati sui contatti web non persistono per più di trenta giorni.

Cookies
Nessun dato personale degli utenti viene in proposito acquisito dal sito.
Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. Viene utilizzato un cookie persistente solo a seguito di registrazione e riconoscimento utente nell’Area Personale unicamente allo scopo di permettere la fornitura di servizi riservata agli utenti registrati. L’uso dei cosiddetti cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. I cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente. Questo sito non utilizza cookie di profilazione.

Dati forniti volontariamente dall’utente 
L’invio facoltativo, esplicito e volontario di dati personali attraverso il modulo di registrazione al sito o l’invio di messaggi di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva.

Il titolare del trattamento.
Il titolare del trattamento dei dati raccolti, è l'Istituto dell'Adorazione del Sacro Cuore, con sede in viale Curreno 21, 10133 Torino, contattatibile all’indirizzo email: segreteria@adorazione.it

Diritti degli interessati.
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne l’esattezza o chiederne l’integrazione o l’aggiornamento, oppure la rettificazione (articolo 7 del Codice in materia di protezione dei dati personali). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste vanno rivolte all’indirizzo: segreteria@adorazione.it

Come disabilitare/cancellare i cookie mediante configurazione del browser

Chrome
1. Eseguire il Browser Chrome
2. Fare click sul menù presente nella barra degli strumenti del browser a fianco della finestra di inserimento url per la navigazione
3. Selezionare Impostazioni
4. Fare clic su Mostra Impostazioni Avanzate
5. Nella sezione “Privacy” fare clic su bottone “Impostazioni contenuti“
6. Nella sezione “Cookie” è possibile modificare le seguenti impostazioni relative ai cookie:
• Consentire il salvataggio dei dati in locale
• Modificare i dati locali solo fino alla chiusura del browser
• Impedire ai siti di impostare i cookie
• Bloccare i cookie di terze parti e i dati dei siti
• Gestire le eccezioni per alcuni siti internet
• Eliminare uno o tutti i cookie
Per maggiori informazioni visita la
pagina dedicata.

Mozilla Firefox
1. Eseguire il Browser Mozilla Firefox
2. Fare click sul menù presente nella barra degli strumenti del browser a fianco della finestra di inserimento url per la navigazione
3. Selezionare Opzioni
4. Selezionare il pannello Privacy
5. Fare clic su Mostra Impostazioni Avanzate
6. Nella sezione “Privacy” fare clic su bottone “Impostazioni contenuti“
7. Nella sezione “Tracciamento” è possibile modificare le seguenti impostazioni relative ai cookie:
• Richiedi ai siti di non effettuare alcun tracciamento
• Comunica ai siti la disponibilità ad essere tracciato
• Non comunicare alcuna preferenza relativa al tracciamento dei dati personali
8. Dalla sezione “Cronologia” è possibile:
• Abilitando “Utilizza impostazioni personalizzate” selezionare di accettare i cookie di terze parti (sempre, dai siti più visitato o mai) e di conservarli per un periodo determinato (fino alla loro scadenza, alla chiusura di Firefox o di chiedere ogni volta)
• Rimuovere i singoli cookie immagazzinati.
Per maggiori informazioni visita la
pagina dedicata.

Internet Explorer
1. Eseguire il Browser Internet Explorer
2. Fare click sul pulsante Strumenti e scegliere Opzioni Internet
3. Fare click sulla scheda Privacy e, nella sezione Impostazioni, modificare il dispositivo di scorrimento in funzione dell’azione desiderata per i cookie:
• Bloccare tutti i cookie
• Consentire tutti i cookie
• Selezionare i siti da cui ottenere cookie: spostare il cursore in una posizione intermedia in modo da non bloccare o consentire tutti i cookie, premere quindi su Siti, nella casella Indirizzo Sito Web inserire un sito internet e quindi premere su Blocca o Consenti.
Per maggiori informazioni visita la
pagina dedicata.

Safari 6
1. Eseguire il Browser Safari
2. Fare click su Safari, selezionare Preferenze e premere su Privacy
3. Nella sezione Blocca Cookie specificare come Safari deve accettare i cookie dai siti internet.
4. Per visionare quali siti hanno immagazzinato i cookie cliccare su Dettagli
Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

Safari iOS (dispositivi mobile)
1. Eseguire il Browser Safari iOS
2. Tocca su Impostazioni e poi Safari 3. Tocca su Blocca Cookie e scegli tra le varie opzioni: “Mai”, “Di terze parti e inserzionisti” o “Sempre”
4. Per cancellare tutti i cookie immagazzinati da Safari, tocca su Impostazioni, poi su Safari e infine su Cancella Cookie e dati
Per maggiori informazioni visita la
pagina dedicata.

Opera
1. Eseguire il Browser Opera
2. Fare click sul Preferenze poi su Avanzate e infine su Cookie
3. Selezionare una delle seguenti opzioni:
• Accetta tutti i cookie
• Accetta i cookie solo dal sito che si visita: i cookie di terze parti e quelli che vengono inviati da un dominio diverso da quello che si sta visitando verranno rifiutati
• Non accettare mai i cookie: tutti i cookie non verranno mai salvati. Per maggiori informazioni visita la
pagina dedicata