Menu

TopLogo-con-logo-nuovo

Santo Natale 2020 Auguri ai Docenti

Carissimi docenti,
anche quest'anno, in occasione delle prossime festività, desidero rivolgere a Voi i miei più sentiti auguri natalizi:
sta per volgere al termine un anomalo 2020, l'arrivo della pandemia ha sconvolto in poco tempo le vite private di tutti noi, incidendo fortemente anche sul nostro modo di “fare scuola” così come lo abbiamo sempre esperito.
Questo Santissimo Natale, così diverso dai soliti, di certo resterà impresso nei nostri ricordi: non si sono potuti celebrare i tradizionali appuntamenti settimanali delle preghiere d'Avvento, né si potrà fare lo stesso con la consueta Santa Messa; sarà un Natale più mesto, più desolato, ma servirà per celebrare con maggiore intensità l'amore e la speranza; valori che ogni giorno Voi docenti trasmettete con passione, dedizione e affetto ai cari allievi, ancor di più in questo momento di particolare fragilità per tutti noi.
Proprio per questo desidero porgerVi un sentito ringraziamento, per la professionalità e la passione con le quali ogni giorno svolgete il fondamentale ruolo di educatori, dedicandoVi con passione, entusiasmo, energia e costanza alla formazione delle future giovani generazioni.
Auguro, dunque, a tutti Voi e alle Vostre care famiglie di vivere questo Natale all'insegna dell'amore, del bene, della tolleranza e del rispetto altrui, riflettendo sull'importanza dei piccoli gesti e dei semplici momenti che, quest'anno più che in tanti altri, costituiranno la nostra ricchezza.
Per l'occasione Vorrei concludere dedicandoVi un augurio speciale:

Asciuga, Bambino Gesù, le lacrime dei fanciulli!
Accarezza il malato e l'anziano!
Spingi gli uomini a deporre le armi
e a stringersi in un universale abbraccio di pace!
Invita i popoli, misericordioso Gesù,
ad abbattere i muri creati dalla miseria e dalla disoccupazione,
dall'ignoranza e dall'indifferenza,
dalla discriminazione e dall'intolleranza.
Sei Tu, Divino bambino di Betlemme,
che ci salvi liberandoci dal peccato.
Sei Tu il vero e unico Salvatore,
che l'umanità spesso cerca a tentoni.
Dio della Pace, dono di pace all'intera umanità,
vieni a vivere nel cuore di ogni uomo
e di ogni famiglia.
Sii Tu la nostra pace e la nostra gioia!
(Preghiera Giovanni Paolo II)

 
Il Direttore Didattico
prof. Roberto Allora

Ultima modifica ilLunedì, 21 Dicembre 2020 09:23
Torna in alto